Articoli

WeekEnd Savio Club – 10/11 Novembre 2018

Si è svolto nel week end del 10-11 Novembre 2018, presso il Colle Don Bosco, il primo incontro tra i ragazzi delle scuole medie: i Savio Club.

430 sono stati i ragazzi e le ragazze, divisi tra 1°-2° e 3° media, che hanno riempito i cortili e le aule del Colle. 80 circa tutti coloro che hanno dato vita a questa due giorni: animatori, salesiani, fma, volontari, tecnici per la logistica e genitori.

La 1° e 2° media hanno svolto le loro attività assieme.
L’allegria e la gioia, questi le due colonne portanti delle tematiche trattate. Attraverso l’esperienza di vita di san Domenico Savio ed il Vangelo (Gv 6,1-15), sono state due le idee di fondo:

  • La partecipazione. Mi butto! Sono io il protagonista, non sto a guardare il mondo.
  • L’attenzione agli altri, in particolare le amicizie.

La 3° media invece ha messo al centro il tema delle relazioni:

  • Il sabato con i genitori in famiglia, hanno visto che queste relazioni sono diverse rispetto ad un tempo, sono belle per tutta la positività che contengono, Sono io il protagonista anche se non sono da solo!
    Tutte queste realtà positive sfociano nella riconoscenza.
  • La domenica, la relazione con Dio. Attraverso il Vangelo (Gesù a 12 anni a Nazaret) hanno visto come il Signore si relazionava con i suoi genitori e come noi possiamo relazionarci con Lui.

Tutte queste tematiche sono state sviluppate attraverso laboratori, attività, preghiera, gioco, amicizia e confronto.

In conclusione c’è stata la possibilità per entrambi i gruppi delle confessioni. Incontrare Gesù vivo, presente, che ti fa ripartire e concede una linfa alla tua vita dove hai spezzato dei legami.

Messa finale presieduta dall’Ispettore don Enrico Stasi, ricca di tutti i genitori che hanno voluto partecipare assieme ai propri figli ed hanno ricolmato la Basilica superiore del colle Don Bosco.

 

Facebook

Tutte le immagini del week end su Facebook.

Flickr

Tutte le immagini del week end su Flickr.

Google Foto

Tutte le immagini del week end su Google Foto.

 

Appuntamento con “Mamma Margherita” al Colle don Bosco

La Famiglia Salesiana del Colle Don Bosco, l’Associazione Amici del Museo Mamma Margherita, l’Unità Parrocchiale “Mamma Margherita”, la Parrocchia di Capriglio e con la collaborazione della Postulazione Generale Salesiana – Associazione di Maria Ausiliatrice (A.D.M.A.) di Colle don Bosco e i Cooperatori Salesiani di Castelnuovo/Colle don Bosco – Laboratori Mamma Margherita, desiderano ricordare, nel suo 162° anniversario della morte (Capriglio, 1 aprile 1788 – Torino, 25 novembre 1856), la madre di Don Bosco, Mamma Margherita, con un momento di preghiera e promozione della Causa della candidata alla santità canonizzata: Venerabile Margherita Occhiena ved. Bosco.

L’appuntamento è fissato Domenica 25 Novembre 2018 alle ore 15.30 presso la Parrocchia di S. Martino di Capriglio con la Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Guido Errico, direttore della Comunità Salesiana di Torino-Valdocco.
Il coro Mamma Margherita di Capriglio animerà la celebrazione.

 

 

 

Marcia e Veglia dei Santi Colle Don Bosco – Variazione orario

Si comunica che la “Marcia e Veglia dei Santi per la famiglia e per la pace“, del 31 ottobre 2018,  subirà e seguenti variazioni di programma:

Le non favorevoli previsioni del tempo per la giornata (pioggia) hanno indotto i promotori a modificare il programma della Marcia dei Santi.
Così come per altro già indicato sulla locandina per il caso di brutto tempo,  la Marcia partirà dalla Chiesa di Sant’Andrea Apostolo di Castelnuovo don Bosco alle ore 19,00.
Più precisamente : alle ore 19,00 sarà celebrata una breve memoria del Battesimo con il rinnovo degli impegni battesimali, a seguire “il panino in amicizia” e poi chi lo vorrà si metterà in cammino sempre che non piova troppo forte.
Prevista sempre una tappa a Morialdo presso la casetta di San Domenico Savio per poi ritrovarsi tutti in Basilica al Colle alle ore 21,30 per la Veglia.
Alle ore 22,00 Celebrazione Eucaristica.
Un cordialissimo saluto a tutti.
Lorenzo Gianasso

Colle Don Bosco – Festa Over 70

Si è svolta il 24 ottobre 2018 presso il Colle Don Bosco, la giornata dedicata ai confratelli Salesiani over 70 dell’ispettoria. Un momento di incontro fraterno che ha visto la partecipazione di circa 130 salesiani provenienti da vari centri piemontesi.

Dopo un breve saluto dell’ispettore, don Enrico Stasi, sono seguiti dei video di presentazione delle varie attività che sono state svolte nello scorso anno pastorale 2017/2018 come la festa ispettoriale a Cumiana, la celebrazione dei 50 anni della Basilica di Maria Ausiliatrice, il pellegrinaggio in Terra Santa e molte altre attività svolte dai giovani dell’MGS.

Un altro momento di saluto è stato gestito da Don Nùñez, attualmente Direttore della comunità salesiana “Bartolomé Blanco” di Siviglia, Spagna, che ha ricevuto il mandato dal Rettor Maggiore di compiere in sua vece la Visita Straordinaria alla Circoscrizione Speciale Piemonte e Valle d’Aosta (ICP), ha sottolineato la ricchezza del divenire vecchi e ringraziato i presenti per la loro devozione a Don Bosco.

Dopo il momento in assemblea si è svolta la Santa Messa alle ore 12.15.
Si è poi conclusa la mattinata con un pranzo comunitario.

 

10-11 Novembre: tornano gli appuntamenti del Savio Club a Colle Don Bosco

Riprendono gli appuntamenti del Savio Club, l’iniziativa rivolta a ragazzi e ragazze di 1°, 2° e 3° media che da anni regala un fine settimana in allegria insieme agli animatori del MGS Piemonte, ai salesiani e alle figlie di Maria Ausiliatrice.

Il primo weekend Savio Club si terrà nei giorni 10-11 Novembre 2018  dalle 16.00 del sabato alle 16.00 della domenica presso Colle Don Bosco. Per la partecipazione all’evento è necessario portare con sè: cena al sacco, quaderno ad anelli A5 e penna, federa, lenzuolo o sacco a pelo.

Si ricorda che le iscrizioni vanno effettuate entro Martedì 6 Novembre 2018 previa comunicazione al responsabile del proprio centro. Si prevede una quota di partecipazione.

E’ in arrivo la “5° Marcia e Veglia dei Santi per le famiglie e per la pace”

Per il quinto anno consecutivo, i Salesiani Cooperatori di Castelnuovo don Bosco e Colle don Bosco in collaborazione con la Basilica San Giovanni Bosco, le Parrocchie di Castelnuovo e di Albugnano, il Comune di Albugnano, l’Associazione La Cabalesta e con il patrocinio del Comune di Castelnuovo don Bosco, propongono una variante originale per festeggiare la notte di Halloween in amicizia e, soprattutto, in allegria.

La “5° Marcia e Veglia dei Santi per le famiglie e per la pace”, timidamente partita cinque anni fa dall’idea del precedente Rettore della Basilica, don Egidio Deiana, con il supporto della Parrocchia di Castelnuovo, ha registrato un sempre crescente numero di partecipanti: lo scorso anno hanno aderito all’iniziativa oltre 500 persone.

Appuntamento, dunque, Mercoledì 31 Ottobre 2018 con ritrovo a Vezzolano presso l’Abbazia alle ore 17.00. Il percorso poi procederà verso Castelnuovo paese con tappa alla Chiesa Sant’Andrea Apostolo e una breve cerimonia di “Memoria del Battesimo e rinnovo degli impegni battesimali” e, a seguire, un momento ristoratore con “un panino in amicizia”; successivamente, altra tappa in Frazione Morialdo presso la casa di San Domenico Savio e arrivo alla Basilica del Colle don Bosco per la Veglia (ore 21.30) con successiva Santa Messa alle ore 22.00.

Così come già avvenuto negli scorsi anni, chi desidera usufruire del servizio navetta dal Colle a Vezzolano (partenza ore 16,15) potrà prenotarsi telefonando al Museo Missionario del Colle al numero 011 9877229 dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle 14,30 alle 18,00 entro e non oltre il 25 ottobre (il costo della navetta è di € 5.00).

Chi desidera potrà partecipare anche solo al momento in Sant’Andrea e/o al Colle; potrà inserirsi nella marcia da Sant’Andrea o da qualsiasi altro luogo lungo la strada del Papa che collega al Colle.

Viene vivamente raccomandato ai partecipanti di indossare scarpe adeguate al cammino (in strada sterrata nel tratto Vezzolano – Sant’Andrea), giacca a vento o K-way per ripararsi dal fresco serale e di portare una torcia elettrica e un ombrello in caso di pioggia.

Un particolare ringraziamento viene rivolto dagli organizzatori ai Carabinieri ed alla Polizia Municipale di Castelnuovo, alla C.R.I. di Castelnuovo don Bosco e Piovà Massaia, al gruppo di Protezione Civile Eagle Security, al Gruppo Alpini di Castelnuovo che assicureranno alla marcia sicurezza sulle strade ed assistenza.

2018 Campo 4 – Studio, lavoro e discernimento

L’appuntamento annuale del campo 4, che si è svolto dal 5 ottobre al 7 ottobre 2018 presso il Colle Don Bosco, è giunto a termine. E’ stato un momento importante per tutti i ragazzi e ragazze che vi hanno partecipato, per riflettere su tre tematiche: Studio, lavoro e discernimento. 

Temi non da poco per dei giovani universitari e per quanti si sono appena affacciati nel mondo lavorativo.
Tasti concreti che possono, anzi, debbono essere toccati e affrontati per rendere più adulta una persona. Per abilitare un ragazzo a crescere, ad assumersi le proprie responsabilità e a scoprire la propria strada.

Non ci poteva essere, dunque, argomento migliore per il campo 4 di questi giorni, proprio in concomitanza con l’apertura del sinodo dei vescovi su questi medesimi interrogativi.

Ed esempio carismatico per eccellenza, il giovane Giò Bosco, è diventato il protagonista del nostro cammino.
Procedendo gradualmente sui passi della sua vita a Chieri, scoprendo come ha stretto legami di amicizia sana, come ha saputo affrontare lo studio e il lavoro, ha reso possibile ai giovani di rispecchiarsi in un loro coetaneo che ha fatto della sua vita un capolavoro.
Perché anche il nostro padre spirituale potrebbe essere definito ‘il santo della porta affianco’, come direbbe papa Francesco. Un santo del quotidiano, che ha saputo rendere l’ordinario, straordinario.
E non c’è prospettiva più bella di quella che insegna a scoprire la straordinarietà delle qualità presenti in ognuno, mettendosi in gioco nello studio e nel lavoro.
E’ proprio nell’ordinarietà del quotidiano la sfida del discernimento che mette in discussione il proprio essere in modo da scoprire in maniera più chiara alla domanda che spesso tutti ci poniamo: “Chi sono?”. Ma soprattutto ‘per chi siamo’. Perché non possiamo parlare di soggetto, se non in una comunità. Perché non c’è io, senza un tu.
Solo così si può realizzare pienamente che “siamo una missione in questa vita”. Che dal nostro si, dipende la felicità dell’altro e che dalla qualità delle nostre conoscenze o delle nostre abilità lavorative dipende la pienezza del nostro oggi.

Ricordando che dal connubio di gratuità, responsabilità e grazia si forma la nostra più vera identità…
#perlavitadeglialtri

(Articolo a cura di Elena scavino)

Incontro di verifica – Il Rettor Maggiore, con gli Ispettori, sui Luoghi Salesiani

La Redazione di ANS (Agenzia iNfo Salesiana) ha raccontato la giornata trascorsa dal Rettor Maggiore al Colle don Bosco con li Ispettori salesiani.
Si riporta l’articolo.

 

(ANS – Torino) – È in corso di svolgimento in questi giorni a Torino l’incontro di verifica del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, con gli Ispettori salesiani giunti a metà del loro sessennio di animazione e governo. Il raduno, che ha avuto inizio domenica scorsa, 23 settembre, e si prolungherà fino al prossimo lunedì, 1° ottobre, vede la partecipazione, oltre del Rettor Maggiore, anche del suo Vicario, don Francesco Cereda, e di 8 Superiori giunti a metà mandato:

  • Don Joseph Alemida, Superiore della Visitatoria dello Sri Lanka (LKC);
  • Don Godofredo Atienza, Ispettore delle Filippine Sud (FIS);
  • Don Francisco Batista, Ispettore delle Antille (ANT);
  • Don Marcos Biaggi, Superiore della Visitatoria del Mozambico (MOZ);
  • Don Orestes Fistarol, Ispettore di Brasile-Belo Horizonte (BBH);
  • Don Jose Mathew Koorappallil, Ispettore di India-Nuova Delhi (INN);
  • Don Joseph Nguyen Van Quang, Ispettore del Vietnam (VIE);
  • E don Charles Saw, Ispettore del Myanmar (MYM).

Ad essi si aggiunge anche don Andrew Wong, che invece ha appena iniziato, nello scorso agosto, l’incarico di Superiore della nuova Visitatoria dell’Indonesia (INA).

L’appuntamento, che prevedrà numerose tappe di “ricarica” carismatica presso i più importanti Luoghi Salesiani, servirà a mettere a tema diversi aspetti importanti del servizio dell’Ispettore ai suoi confratelli: lo sguardo dell’Ispettore sul suo Consiglio, il parere dei Confratelli sull’animazione e il governo della Ispettoria, i passi in avanti compiuti dall’Ispettoria a partire dall’ultimo Capitolo Generale e in rapporto alle conclusioni dell’ultima Visita Straordinaria, l’individuazione delle sfide più importanti per l’Ispettoria: forze e speranze; difficoltà e problemi…

Tra le attività che vedranno coinvolti i Superiori, oltre alle sessioni di dialogo individuale con Don Á.F. Artime e con don Cereda, ci saranno anche importanti momenti di spiritualità salesiana condivisa, primo fra tutti, la partecipazione all’Eucaristia della 149a Spedizione Missionaria Salesiana.

5-7 Ottobre 2018: è tempo di Campo 4!

Un forte momento di aggregazione e di confronto: l’autunnale appuntamento con il CAMPO 4 a Colle don Bosco, un’occasione per tutti coloro che hanno dedicato un’ampia fetta della propria estate alle esperienze estive di animazione e di missione, un tempo per la restituzione del lavoro di conoscenza e confronto, di condivisione di domande, obiezioni e curiosità.

Quest’edizione delle attività del Campo 4 – che si svolgerà da Venerdì 5 a Domenica 7 Ottobre 2018 – è per tutti i ragazzi dalla 5° superiore in sù e per coloro che hanno già terminato il cammino, con l’esplorazione condivisa del nuovo tema pastorale e non solo: la concomitanza con l’inizio della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sui giovani “I GIOVANI, LA FEDE E IL DISCERNIMENTO VOCAZIONALE ” (3-28 Ottobre 2018) sarà grande fonte di ispirazione.

Si consiglia vivamente di portare: quaderno ad anelli, biro, sacco a pelo/lenzuola, abbigliamento per giocare, scarpe comode e il pranzo al sacco per la giornata di venerdì.

Sarà possibile partecipare all’intero week-end oppure solo al RITIRO DELLA DOMENICA, che osserverà il seguente programma:

h 9.00: Ritrovo alla Scaiota
h 9.30: Don E. Stasi
h 12.30: Pranzo
h 13.30: Proposte per l’anno pastorale
h 15.00: Santa Messa

Per maggiori informazioni:

Don Stefano MONDIN

stefano.mondin@31gennaio.net

Suor Carmela BUSIA

pastorale@fma-ipi.it

Weekend MGS: 300 giovani “pellegrini sulla strada dei propri sogni”

Sono quasi 300 i ragazzi che, nel weekend del 15-16 settembre, si sono ritrovati al Colle don bosco per dare il via ad un nuovo anno come MGS. Centinaia di giovani, accompagnati da animatori, suore e sacerdoti, hanno condiviso due giornate all’insegna della gioia vera.

Sí, proprio quella felicità che illumina il viso grazie alla semplice combinazione di ingredienti straordinari: allegria, gioco e preghiera.
Tirando le fila delle molteplici esperienze estive vissute insieme, dai campi al pellegrinaggio in Terra Santa e a Roma, è ripartito il cammino ispettoriale. E il tema dell’anno ”io sono una missione#perlavitadeglialtri ha assunto i colori della concretezza e il volto di ciascun partecipante. Nel collaborare insieme, ma ancor di più nel condividere insieme, ognuno si è donato per gli altri gettando le basi per realizzare la missione per eccellenza: coltivare i propri sogni. Quegli stessi sogni che Papa Francesco definisce fecondi appunto quando sono per gli altri. I sogni grandi che sono dono di Dio. Quei sogni che devono portarci a passare dall’egoismo dell’io alla straordinaria complessità del noi.
E l’esempio più bello di un sogno realizzato non potevano che essere i sei salesiani che hanno detto il loro sì. Per sempre.
Testimoni di una felicità che si raggiunge dando forma al desiderio che il Signore ha posto in ciascuno di noi, nella fecondità di un sì che detto da uno, fa del bene a molti.
E guardando negli occhi dei ragazzi che tornavano a casa, alla fine del weekend, si leggeva chiaramente il desiderio di rivivere emozioni come queste, per continuare un cammino… Per essere veri ”pellegrini sulla strada dei propri sogni”.

(Articolo a cura di Elena Scavino)

Eventi

Maggio 2019 – II edizione della Scuola per Delegati Ispettoriali per la Pastorale Giovanile Salesiana

Si pubblica la notizia di ANS – Agenzia Info Salesiana – relativa alla “II edizione della Scuola per Delegati Ispettoriali per la Pastorale Giovanile Salesiana”.

 

 

Notizia pubblicata su ANS

A tre anni dalla prima edizione, dal 6 al 18 maggio 2019 il Dicastero per la Pastorale Giovanile Salesiana torna a proporre una seconda edizione della Scuola per i Delegati per la Pastorale Giovanile rivolta a tutti quei Salesiani che sono stati nominati recentemente Delegati Ispettoriali per la Pastorale Giovanile Salesiana. Potranno partecipare anche quei Salesiani che si preparano ad assumere questa responsabilità in futuro.

Nella prima edizione, che si tenne a Roma nel maggio 2016, parteciparono circa 50 Salesiani provenienti da più di 40 Paesi diversi. Anche questa seconda edizione vuole essere espressione dell’internazionalità della Scuola. Le lingue ufficiali di lavoro saranno l’inglese, l’italiano e lo spagnolo. Sarà disponibile la traduzione simultanea, e i materiali saranno disponibili nelle tre lingue ufficiali.

La novità, tuttavia, è che la prossima edizione della Scuola si terrà al Colle Don Bosco e a Valdocco. Durante la prima settimana, quindi, i partecipanti saranno ospiti del Colle Don Bosco e seguiranno alcuni momenti direttamente nei luoghi Salesiani circostanti. La seconda e ultima settimana di lavoro, invece, si terrà a Valdocco. Anche qui, i partecipanti avranno modo di confrontarsi con la storia di Don Bosco e le risposte Salesiane alle sfide di oggi.

La Scuola si propone di promuovere una visione approfondita degli elementi fondamentali del patrimonio salesiano; fornire competenze adeguate e abilità chiave per l’animazione, la gestione e il coordinamento della pastorale giovanile ispettoriale; e, infine, favorire la crescita personale del Delegato, attraverso la riflessione sul proprio vissuto, l’interiorizzazione e la rielaborazione personale delle proprie motivazioni.

La metodologia dei lavori rifletterà la multidisciplinarietà della Scuola, alternando conferenze, tempi di confronto, dibattito, lavoro a gruppi, tempo per lo studio personale, momenti di cultura e spiritualità. L’organizzazione modulare prevedrà momenti dedicati a fare sintesi delle conoscenze teoriche, approfondimenti a partire dall’esperienza pratica e focus sul “saper fare” (know-how). Alcuni moduli, inoltre, saranno dedicati alla cura dello stile di vita e degli atteggiamenti personali del Delegato Ispettoriale per la Pastorale Giovanile Salesiana. Al termine di ogni giornata verrà proposto ad ogni partecipante di dedicare del tempo alla redazione di un “portfolio” personale.

Il numero di partecipanti è limitato, per garantire un efficace svolgimento della Scuola, secondo la metodologia sperimentata nella prima edizione. Occorre, pertanto, iscriversi il prima possibile per essere sicuri di potervi partecipare.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi ai contatti indicati nella locandina ufficiale: rcursi@sdb.org